Le fasi del processo

 

 

 Miscelazione

Vengono mescolate polveri metalliche con leganti organici per ottenere una miscela chiamata “feedstock”. Da questa operazione si ottiene la materia prima per lo stampaggio ad iniezione.

 Iniezione

Dopo aver accuratamente  realizzato lo stampo con le figure che si vogliono ottenere il “feedstock” viene iniettato nella cavità dello stampo per ottenere i pezzi che a questo livello vengono chiamati “verdi”

 Deceratura

Dopo l’iniezione la parte organica che agisce da mezzo per dare la forma alle particelle metalliche viene in parte rimossa. Questa è la fase di “debinding” o deceratura. I pezzi dopo questo passaggio vengono chiamati “brown”.

 Sinterizzazione

I pezzi “marroni” vengono portati nei forni ad alta temperatura per permettere la sinterizzazione delle polveri metalliche e l’ottenimento di oggetti  con alta densità.

 Post Lavorazioni

I pezzi possono essere finiti con lavorazioni meccaniche, calibrature, trattamenti termici (per esempio cementazioni, carbonitrurazioni, tempre), trattamenti superficiali (peresempio nichelatura, cromatura, brunitura, anodizzazione, elettrolucidatura).